Domenica 22 settembre dalle 15:30 alle 19 all’ippodromo Caprilli manifestazione/evento del movimento ambientale Fridays For Future dedicata ai giovani

Patrocinio e sostegno del Comune all’iniziativa. È il secondo evento di apertura dell’ippodromo alla città. 


L’area del Caprilli, ripulita per la Cena in Bianco, domenica prossima sarà a disposizione dei giovani di Fridays For Future, il movimento internazionale di protesta, composto da studenti che rivendicano azioni che prevengano il riscaldamento globale e il cambiamento climatico.

La manifestazione/evento per ragazzi, aperta a tutti, prevede una serie di esibizioni musicali di artisti livornesi, presentate da sketch comici dell’attore Michele Crestacci. Sul palco saliranno: Bobo Rondelli, i gruppi Bonsai Bonsai, Echoplayning, Fragico Fragico e anche i ragazzi del movimento Fridays For Future, per spiegare gli obiettivi ed i  metodi di protesta.  
L’evento di domenica al Caprilli fa aprte della “Global Strike Week” che inizierà venerdì 20 settembre, per terminare venerdì 27 con il terzo sciopero globale “Global Climate Strike”. 
 
Il Global Strike Week inizia venerdì 20 settembre,  in piazza Grande alle 16:30 con un flash mob di mezz’ora dal titolo “Die-in”, che ha l’obiettivo di intimorire sulle conseguenze dell’inquinamento globale. 
Sabato 21 settembre si prosegue con una pulizia in collaborazione con “I Pirati della plastica” sul lungomare, con partenza alle 15,30 dalla Terrazza Mascagni, fino ad arrivare all’Accademia Navale. I giovani si divideranno in gruppi di lavoro per la pulizia, che si concentrerà soprattutto sulla racconta di mozziconi di sigaretta.  
Mercoledì 25 i giovani di Fridays For Future parteciparanno al Tavolo di Mobilità Sostenibile, organizzato dall’assessora all’ambiente e mobilità Giovanna Cepparello. Giovedì 26 gli studenti si riuniranno in assemblea pubblica nel corso della quale saranno preparati manifesti e cartelloni da esibire al corteo di venerdì 27.
Venerdì 27 settembre il terzo Global Climate Strike. Il ritrovo sarà alle 9 in piazza Cavour. Il corteo procederà per le vie della città fino ad arrivare al Museo di Storia Naturale ed unirsi all’evento “I custodi del pianeta”. Sarà  inoltre distribuito un pranzo preparato da realtà del territorio livornese che usano prodotti a km 0. La novità di questo terzo sciopero globale è l’adesione delle rappresentanze sindacali nazionali: Cobas, Flc, Cgil, Sisa, Cub Toscana e Usi.
Lunedì 23 alle 12, la vicesindaca incontrerà una rappresentanza di giovani livornesi per un confronto, per capire le esigenze e portare avanti iniziative ed attività in stretta collaborazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *