Buoni spesa Covid-19 e ricerca dei negozi

È stato pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Livorno www.comune.livorno.it un avviso pubblico per individuare gli esercizi commerciali livornesi nei quali i cittadini potranno spendere i buoni spesa (o buoni di solidarietà alimentare) che a breve arriveranno nelle case di chi ha fatto richiesta entro giovedì scorso 10 dicembre.

Qui il link all’avviso rivolto ai commercianti: http://www.comune.livorno.it/avviso/avviso-pubblico-agli-esercenti-del-comune-livorno-interessati-ad-aderire-alliniziativa.

L’obiettivo dell’avviso è quello di rendere spendibili, in condizioni di trasparenza e concorrenzialità, i buoni spesa che saranno assegnati ai nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus Covid-19 e più in generale alle persone in stato di bisogno.

È una cifra importante quella assegnata a Livorno dal Governo per i buoni spesa: ammonta complessivamente a 833mila euro, pari a quanto assegnato a primavera nella prima fase della pandemia.

Il Comune sta provvedendo a suddividere l’importo stampando buoni da 50 e 20 euro, che saranno assegnati attraverso il bando pubblico emesso la settimana scorsa e successiva graduatoria.

E se la cifra è importante, altrettanto importante il fatto che verrà spesa in negozi cittadini in un momento tanto difficile anche per il commercio.

Chi è interessato a comparire nel primo elenco di esercizi commerciali che il Comune pubblicherà sul sito istituzionale l’11 dicembre, dovrà aderire entro il 9 dicembre, sottoscrivendo la dichiarazione (modulo allegato A) che si può scaricare al link indicato, e inviandola all’indirizzo di posta elettronica: covid-19commercio@comune.livorno.it scrivendo nell’oggetto “Buoni spesa: adesione esercizio commerciale”.

L’avviso resterà comunque aperto fino alla scadenza della validità dei buoni stessi (il 6 gennaio 2021 salvo proroghe), cioè i commercianti possono aderire anche nei prossimi giorni e l’elenco di negozi aderenti all’iniziativa sarà aggiornato man mano, sulla base delle domande pervenute.

I buoni spesa potranno essere utilizzati presso gli esercizi aderenti per l’acquisto di generi alimentari, prodotti di prima necessità quali prodotti per l’infanzia, prodotti per l’igiene personale, prodotti per la pulizia e manutenzione della casa, alimenti e prodotti per animali.

I buoni non potranno essere utilizzati per l’acquisto di alcolici (vino, birra, etc.) e superalcolici (liquori vari), arredi e corredi per la casa (ad es. stoviglie, elettrodomestici, etc.).

Gli esercenti hanno l’obbligo di verificare che i prodotti acquistati rientrino tra quelli ammessi sopra descritti.