“Non ci avete ascoltato, adesso i frutti della dispersione delle istanze”

CONFESERCENTI E CONFCOMMERCIO SULLA MANIFESTAZIONE DI IERI DAVANTI AL COMUNE

“Settimane e settimane in cui abbiamo chiesto al sindaco e all’amministrazione di ascoltare le categorie non hanno sortito alcun effetto. Ma quanto succede oggi davanti al Comune è la prova che i nostri avvertimenti non erano fuori luogo.

Confcommercio e Confesercenti in una nota congiunta alla stampa fanno sapere che la manifestazione di oggi davanti al comune di Livorno contro gli stalli blu, per quanto legittima e comprensibilissima, si sarebbe potuta evitare se l’amministrazione avesse fatto sue le preoccupazioni espresse dalle categorie e avesse cercato insieme a loro una sintesi tra le necessità del comune e quelle di imprese e cittadini.

“Abbiamo continuato a sperare che sindaco e assessore continuassero a tenere aperto un canale con Confcommercio e Confesercenti. Abbiamo ribadito la necessità di più coesione tra politica e forze economiche, in modo da riuscire ad affrontare con serenità un progetto chiaro e condiviso per il bene dei residenti e degli imprenditori. Ci sono altri nodi cruciali da sciogliere per la sopravvivenza delle imprese e per l’accessibilità del centro città. Ma dal Comune hanno preferito convocare incontri singoli con gruppi di imprenditori e cittadini. Ed ecco adesso che questi arrivano in gruppi sciolti a rivendicare, pur legittimamente, vantaggi per il loro pezzo di marciapiede”.

Non è ancora tardi per ascoltare le associazioni che rappresentano e tutelano le imprese e riconoscere il ruolo che esse possono avere nella soluzione dei problemi. La manifestazione di oggi sia di monito. Senza rappresentanza seria c’è solo caos e grida indistinte. Ribadiamo la nostra disponibilità a un confronto efficace e sincero già dai prossimi giorni, nella speranza di arrivare a decisioni più pensate e condivise.

Alessandro Ciapini              Federico Pieragnoli

Confesercenti Livorno      Confcommercio Livorno”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *