Gio Pistone arriva da Uovo alla Pop; inaugura il primo festival dei street art di Livorno

Gio Pistone arriva da Uovo alla Pop e inaugura ufficialmente la stagione di grandi ospiti di Parete Aperta, il primo festival di street art di Livorno, che abbellirà la città tra simboli e colori, per un percorso itinerante e permanente, che porterà il festival mese dopo mese, in tutta la città, inaugurando opere d’arte di strada, mostre, eventi e incontri, per il 2018-2019.

Gio Pistone è stata la prima grande artista a Livorno che domenica ha presentato alla città “Diana”, grande murale dedicato alla Dea, conosciuta nel mondo romano come Diana e nel mondo greco come Artemide.

È passato poco più di un anno dalla nascita di Uovo alla Pop, galleria d’arte tutta al femminile, formata da una esplosiva combinazione di arte proteica, che riunisce Valeria Aretusi (architetto), Viola Barbara (poetessa), Giulia Bernini (designer) e Libera Capezzone, in arte Libertà (pittrice). Nate come spazio pop-up da un progetto di rigenerazione urbana in uno dei quartieri più complicati di Livorno, il collettivo decide subito di rimanere e continuare a lavorare, investendo in uno spazio ancora più grande, incastonato nel cuore del centro storico di Livorno, tra Scali del Pontino, quartiere Venezia e Quartiere Garibaldi, vista aperta sulla Fortezza Nuova, e il vento fertile del mare che arriva dall’orizzonte pieno di idee.

Le “uovas”, nome da battaglia delle artiste di Uovo alla Pop, hanno intrapreso un grande percorso, frutto dell’appassionato crowdfunding lanciato la scorsa primavera, con il sogno, realizzato, di finanziare il primo grande festival di street art di Livorno, per rifare il trucco della città.

Dopo i tour di street art e le mostre realizzate con Clet, Exit Enter, Blub, Rame 13 e tanti altri artisti, si è aperto il grande capitolo di “Parete Aperta”, festival permanente e itinerante, che andrà avanti per un anno intero e contaminerà tante zone della città con una tempesta d’arte e colore.

Tutto questo è stato reso possibile dalle donazioni dei nostri sostenitori e da quattro sponsor fondamentali per realizzare il nostro sogno: Cromology per le vernici con cui realizzeremo le opere, Capo Verso snc che ci affianca per la comunicazione, Virtualmente Art che crea una mostra fotografica 3d di tutte le nostre esposizioni in galleria e Mollo Noleggio che ci darà il braccio meccanico con cui Gio potrà salire in cima alla parete da dipingere» spiega Valeria Aretusi di Uovo alla Pop.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *