Una celebre voce livornese: Stefano Sibaldi

Stefano SibaldiPochi livornesi conoscono forse il suo volto, ma sicuramente tutti conoscono la sua voce. Stefano Sibaldi è uno dei doppiatori più celebri dei film di Hollywood e non solo.

Marlon BrandoE’ la voce di Marlon Brando in Un tram che si chiama Desiderio, di Vittorio Gassman in La tratta delle bianche, di Louis de Funès in Un cadavere in fuga, Faccio saltare la banca, Si salvi chi può, Le grandi vacanze, Io, due figlie, tre valigie, Tre uomini in fuga, Il nonno surgelato, 6 gendarmi in fuga, Chi ha rubato il presidente?, Calma ragazze, oggi mi sposo, Beato fra le donne, Mania di grandezza, Jo e il gazebo, L’ala o la coscia?, Frank Sinatra in Un giorno a New York, L’uomo dal braccio d’oro,

Gassman

Glenn Ford in La casa da tè alla luna d’agosto, Il grande caldo, Ombre sul mare, Gilda, Vento di terre lontane, Il traditore di Forte Alamo, La bestia umana, di Tyrone Power in La grande strada bianca, di Gene Kelly in Brigadoon e tanti altri.

Lilly e i VagabondoE chi non ricorda l’inconfondibile voce di Biagio in Lilly  e il Vagabondo?

Stefano Sibaldi è stato anche attore di cinema, teatro e televisione ma la sua principale attività era quella  di doppiatore, nella quale era un vero maestro.

Tra i migliori doppiatori del dopoguerra, dagli anni cinquanta si dedicò più intensamente alla radio.

Moltissime le sue partecipazioni a sceneggiati televisivi; ne sono un esempio l’episodio Non si uccidono i poveri diavoli, della serie Le inchieste del commissario Maigret. È stato anche il commissario Ferretti nella serie televisiva poliziesca Le avventure di Laura Storm.
Fu la voce narrante di Mondo cane di Jacopetti (1961), continuò a lavorare per la radio per varie trasmissioni, dal romanzo sceneggiato Il naso di un notaio di About (1966, regia di Benedetto) alla radiocommedia Il venditore di tappeti falsi di Mechler (1968, regia di Raiteri), ma si dedicò sempre più al doppiaggio e alla televisione fino agli inizi degli anni ottanta.
Ci ha lasciati nel luglio del 1996 all’età di 91 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *